Ultimi ascolti...

mauro paternò?!

06 aprile 2006

Il tempo dei pagliacci



Così ieri sera Giuliano Ferrara ha condotto "Otto e Mezzo", trasmissione notoriamente "obiettiva" e "seria".
Ferrara, si sa, fa sempre il suo lavoro con grande imparzialità e senza cercare di tirare acqua al mulino del suo premier, non sia mai...
La pagliacciata di ieri sera per "protestare".
Per cosa?
Perché le istituzioni, i giornalisti e il giudizio negativo di buona parte dell'opinione pubblica hanno impedito a Berlusconi di violare la par condicio: il bislacco magnate dell'etere - in quanto grande cloroformizzatore delle masse a mezzo teletrasmissioni - voleva fare un soliloquio nel corso della trasmissione Terra - su Canale 5, senza contraddittori dell'opposizione (Prodi si era rifiutato perché invitato all'ultimo minuto: l'anziano ipotricotico voleva andare in onda ugualmente, alla faccia della par condicio, salvaguardata, a suo dire, dal fatto che, ad intervistarlo, ci sarebbero stati giornalisti orientati a sinistra).
Tutti si sono rifiutati, trattandosi di una palese violazione della par condicio.
Ferrara c'è rimasto male e ha reagito così.
Tutto sommato, la conduzione è stata meno sgradevole del solito: Ferrara è stato inquadrato ogni 5 secondi, ma ci ha risparmiato, almeno per una volta, il fastidio dell'audio.

, , , .

1 commento:

InOpera ha detto...

Pensate allora al giorno del 9 Aprile, quando si starà con una matita in mano dietro il gabbiotto per votare... e pensate alle loro facce quando usciranno i primi risultati.
Alle loro frasi, alla loro arroganza ed al loro delirio paranoico di onnipotenza.

Soprattutto, pensateli con il vostro orgoglio di cittadini e di come dopo si potrà ricominciare a valutare le cose per quello che sono realmente, sentendosi di nuovo al centro del mondo, come è giusto che sia.