Ultimi ascolti...

mauro paternò?!

12 settembre 2005

Festa (mesta?)

Ieri ero in mezzo a loro.
Si respirava un'aria strana, una calma quasi irreale faceva da contorno, è stata più un'allegra scampagnata che una normale manifestazione, che di solito è caratterizzata da slogan e rivendicazioni urlate ad alta voce.












C'era sempre il solito furgone della CGIL che suonava "La Locomotiva": i più giovani potevano accompagnare quello dell'ARCI, con impianto migliore e sound meno anacronistico, decisamente più cool... ma c'era ben poca indignazione, zero rabbia, se escludiamo quella espressa nelle migliaia di magliette dei manifestanti.
Probabilmente ci si abitua a tutto, anche alle ingiustizie come la "guerra preventiva", che continua in mille forme differenti.
Ciò non toglie che lo rifarei, perché al di là della sfacchinata e della benedizione della pioggia - che è stata violentissima, proprio quando eravamo quasi alla meta - sentivo il bisogno da molto di tempo di uscire in strada per manifestare il mio dissenso.
Credo che la grande affluenza sia innegabilmente un valido indicatore del sentire comune.
Poco importa che io oggi sia totalmente sderenato, con le gambe a pezzi e che faccia una fatica del diavolo solo per fare i dieci passi che mi separano dal gabinetto...

3 commenti:

milanese ha detto...

puglia boia scout

mauro_paternò ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
milanese ha detto...

Barba kripto komunista, Puglia neanche tanto kripto, sì alla Nato no all'Onu