Ultimi ascolti...

mauro paternò?!

30 ottobre 2005

Sui roller come Snoop

È una vera goduria andare sui pattini in linea: ho ripreso la settimana passata dopo uno stop forzato di un mesetto, per una distorsione rovinosa alla caviglia - causa: caduta pazzesca, per giunta avvenuta su un rettilineo.
Questo sabato, alla terza sessione dalla ripresa dell'attività, ho fatto un tentativo di frenata girando di scatto, che stava per risolversi nel secondo infortunio della stagione (non sono ancora in grado di frenare).
Responsabilizzato dallo scampato pericolo, mi sono quindi esercitato nella pratica, certamente un po' meno rischiosa, di andare su un piede solo il più possibile.
Attività coronata da un discreto successo: conseguente sorriso estatico (stile illuminazione zen), rafforzato dalla colonna sonora della pattinata: Roni Size - New Forms (e che c'è di meglio per intripparsi?). Mistico.
Un consiglio, per chi pattina e vuole sentirsi figo a mille durante le sessioni di pattinaggio: se volete schettinare con l'andatura sciolta e morbida alla Snoop Doggy Dog - consiglio l'ascolto, durante gli allenamenti, di alcuni dischi di Hip Hop in italiano, che ultimamente mi prendono molto. Li elenco quale playlist guida all'attuale panorama del rap:

Rischio a.k.a. Jimmi Spinelli - Lo Spettacolo È Finito;
Gopher D - Lu Servu De Diu;
Microspasmi - 13 Pezzi Per Svuotare La Pista;
Microspasmi - 16 Punti Di Sutura;
Club Dogo - Mi Fist;
Inoki - Fabiano Detto Inoki;
Stokka & Madbuddy - Bloc Notes;
Il Lato Oscuro Della Costa - Il Promo;
Polly E Nada - Delitto Perfetto.

I pezzi di questi dischi sono un'ottima colonna sonora per qualche pattinata, le basi e le metriche sono validissime.
Negli ultimi due casi le basi sono tipo i Wu-Tang degli inizi: roba seria, insomma...

Anche se certe cose dell'hip hop nostrano sinceramente fanno ridere e il tutto a volte rischia di suonare un po' come musica da ragazzini...
Alcuni esempi: almeno un pezzo sulla maria lo fanno tutti, vantandosi di tutti i cannoni che si fanno; anche sentire un italiano che dice yo, bro, fra, oppure sentirlo che parla di vita nel ghetto (?!) fa un po' storcere il naso.
Tuttavia per me fa parte del divertimento anche questo.

Il rap è sempre stato uno dei miei punti deboli... sentire dei beats grassi e sporchi forti come shiaffoni con dei bei bassi potenti e uno incazzato che ci urla sopra a tempo mi fa stare davvero troppo bene.

, , .

1 commento:

milanese ha detto...

gangsta Puglia voglio il tuo CD